3 buoni motivi per curare l’assistenza post vendita per le macchine utensili

 3 buoni motivi per curare l’assistenza post vendita per le macchine utensili

assistenza post vendita

Sul mercato si sa che per vendere delle macchine utensili si deve puntare sulla quantità e sull’innovazione: un prodotto fatto bene che può durare nel tempo troverà sempre tanti acquirenti, soprattutto se è offerto a un prezzo vantaggioso.

Questi requisiti, tuttavia, vengono regolarmente soddisfatti da molte altre aziende nel campo della meccanica di precisione e, anzi, alcune di queste riescono anche ad abbassare i costi al massimo ricorrendo a manodopera estera o pezzi a loro volta molto, molto convenienti.

In breve, riuscire a acquistare e mantenere popolarità quando si vendono i sistemi a controllo numerico per le aziende non è semplice, ma si può ricorrere a un vero e proprio “asso nella manica” che non tutti riescono a garantire al cliente: l’assistenza post vendita.

Può sembrare strano, ma molte aziende mettono in gioco diverse risorse puntando solo sull’acquisizione del cliente, ma una volta che hanno raggiunto il loro obiettivo (vendere) lasciano decadere qualsiasi rapporto di fiducia che si è creato con l’acquirente lasciando che alla prima difficoltà questo si debba rivolgere a una ditta esterna.

In realtà, mantenere un contatto duraturo con un’officina meccanica è il trucco per massimizzare i guadagni sulle macchine utensili e creare un portafoglio clienti stabile nel tempo: ecco 3 buoni motivi consigliati da IPA Macchine Utensili Srl per curare l’assistenza post vendita.

1: Guadagni duraturi

Vendere una macchina utensile a un potenziale acquirente spesso non è semplice e richiede l’investimento di tempo e denaro: chi non ha le idee chiare, per esempio, potrebbe metterci diversi giorni per scegliere il macchinario adatto alle sue esigenze con la possibilità anche che, naturalmente, decida più di non acquistare nulla.

Si tratta di un processo che comporta in ogni caso una perdita di fondi e per questo motivo vendere è così importante: tuttavia, spesso il guadagno si ferma lì e, se il nuovo cliente non torna per eventuali richieste future, si potrebbe tornare al punto di partenza.

Assicurando una buona assistenza post vendita non solo si può dare una garanzia in più che permetterà di essere selezionati, per esempio, rispetto a un’altra azienda, ma anche di mantenere un flusso di entrate costante nel tempo quando un prodotto o un sistema a controllo numerico avranno bisogno di manutenzione.

Stessa cosa per l’acquisto eventuale di ricambi, nuovi componenti o aggiornamenti che, grazie alla fidelizzazione del compratore, verranno affidati alla propria società e porteranno ancora più guadagno.

2: Conoscenza del cliente

Uno dei più grandi errori del mercato (compreso quello della meccanica di precisione) è quello di vedere un cliente come un numero, una persona senza preferenze, passioni e aspirazioni da spremere unicamente per ottenere il suo denaro.

Con questa tattica si può certamente guadagnare portando un acquirente allo sfinimento, ma è ormai ampiamente dimostrato come la soluzione ideale per raggiungere risultati sempre più soddisfacenti sia conoscere a fondo il proprio “pubblico”.

Con l’assistenza post vendita questo è più facile, in quanto si può entrare in contatto diretto più e più volte con un determinato compratore, osservando come interagisce con il prodotto acquistato, quali sono i servizi che possono fare al caso suo.

Per esempio, c’è chi potrebbe richiedere una manutenzione più frequente o chi, invece, preferisce dei pezzi di ricambio di una certa casa produttrice piuttosto che un’altra.

Il profiling della propria clientela è una prerogativa irrinunciabile se si vuole essere sicuri di ottenere il massimo guadagno, ma è perfetto anche per chi, genuinamente, vuole migliorare il proprio servizio e garantire un’immagine di alta qualità in ogni circostanza.

3: Ottima reputazione

Il classico venditore che sembra promette tutto al cliente per poi sparire dopo la vendita è una figura che si incontra spesso in un mercato competitivo.

Troppe persone, in qualsiasi settore, lamentano di società che offrono mari e monti per poi dileguarsi una volta arrivato il pagamento per lasciare l’acquirente con un prodotto che, una volta danneggiato, diventerà automaticamente inutile.

Non deve stupire, quindi, se l’assistenza post vendita è una caratteristica che piace a chi deve comprare macchine utensili, soprattutto se si tratta di aziende appena entrate nel mondo della meccanica di precisione che cercano in questo modo di non fare passi falsi.

Questo vuol dire che, mantenendo un rapporto con il cliente, è possibile che questo si senta incoraggiato a consigliare un determinato servizio ai conoscenti che operano nel settore e, al di là di tutte le tecniche di marketing, non c’è nulla di più efficace del passaparola.

In poco tempo, quindi, si potrà disporre di un portafoglio clienti molto ampio che permette di costruire rapporti sempre più stretti e duraturi.

Insomma, l’assistenza post vendita presenta diversi benefici che assicurano a ogni azienda la possibilità di distinguersi dalle altre in modo da spiccare in un settore sempre più competitivo, superando eventuali competitors e migliorando continuamente la propria immagine: un’occasione molto preziosa che può garantire degli ottimi risultati  sempre costanti nel tempo. 

Massimo Chioni